Il Giardino Pedagogico

Idee e spunti educativi per coltivare e far crescere il bello che c'è.

  • Scuola: si ricomincia!

    Come ogni anno, l’estate sta per terminare e tra poco ricomincerà l’anno scolastico con tutto il suo carico di impegni, studio, compiti, verifiche ed interrogazioni. Ma anche il suo carico di amicizie, relazioni con i coetanei e con gli insegnanti, esperienze, uscite didattiche, gite. I bambini e i ragazzi con cui lavoro mi dicono di non avere moltissima voglia di ricominciare ma, allo stesso tempo, non vedono l’ora di ripartire per rivedere i propri compagni di classe. Oppure chi si appresta ad entrare in una nuova scuola, ad esempio passando dalla primaria alle medie, è in genere curioso. Come sarà la nuova scuola? Come saranno i professori e gli insegnanti? Sarà difficile studiare? Sicuramente iniziare un nuovo anno scolastico dopo la lunga pausa estiva può essere faticoso. Ecco quindi alcuni semplici consigli per iniziare nel migliore dei modi!

  • Identikit del genitore iperprotettivo

    Il compito dei genitori è molto chiaro: educare i bambini e accompagnarli nel diventare persone progressivamente autonome e indipendenti, in grado di affrontare la vita con tutti i suoi ostacoli e difficoltà. Al contrario spianare la strada, anticipare i bisogni, proteggere il figlio da qualsiasi frustrazione e difficoltà, risolvere i problemi al loro posto significa essere un genitore iperprotettivo. Nella mia esperienza mi accorgo che sono molte le forme di iperprotettivismo, ma non sempre gli adulti se ne rendono conto e spesso credono di agire in buona fede.

  • Chi deve fare i compiti?

    Nella pratica educativa di ogni giorno ho a che fare con famiglie diverse ma tutte accomunate da una stessa problematica scolastica: quella relativa alla quantità dei compiti, che da molti genitori viene giudicata eccessiva in quanto occupa “quel poco tempo di libertà” che i bambini hanno tra il rientro pomeridiano a scuola, lo sport e gli altri impegni.